Domande frequenti

Le nostre risposte alle domande più frequenti.

Come effettua gli aggiornamenti ChannelPilot?

Gli aggiornamenti di sistema non avvengono da un giorno all’altro. Non è prevista un’interruzione del funzionamento del sistema. Le nuove funzioni sono a disposizione di tutti gli utenti, fin da subito. Importanti cambiamenti ti saranno comunicati tempestivamente.

Ultimo aggiornamento il 02.04.2015 di .

Posso integrare anche portali non registrati?

È possibile installare manualmente tali portali senza alcun problema. Non esitare a contattarci all’indirizzo e-mail supporto@channelpilot.it.

Scrivici, se sei interessato a nuovi canali, saremo lieti di elaborare la tua richiesta.

 

Ultimo aggiornamento il 02.04.2015 di .

Quante categorie e sottocategorie posso gestire con ChannelPilot?

Non vi è un limite di categorie.

 

Ultimo aggiornamento il 02.04.2015 di .

Quanti articoli posso gestire con ChannelPilot?

Non vi è un limite di articoli. Se il feed di prodotto è superiore ai 10 MB contattaci all’indirizzo e-mail

supporto@channelpilot.de

Ultimo aggiornamento il 02.04.2015 di .

Posso integrare ChannelPilot anche con più di un negozio online?

ChannelPilot è concepito per la gestione di più negozi online.

Ultimo aggiornamento il 01.04.2015 di .

Con quali dispositivi posso effettuare il login a ChannelPilot?

ChannelPilot è concepito e sviluppato su una “multipiattaforma”. È possibile utilizzare ChannelPilot con tutti i dispositivi come tablet, smartphone o computer. La grafica si adatta automaticamente alle dimensioni del display.

 

Ultimo aggiornamento il 01.04.2015 di .

Quali sono le condizioni da soddisfare per poter utilizzare ChannelPilot?

Devi essere in possesso di un negozio online o di uno strumento per la gestione degli ordini online delle merci.

Ultimo aggiornamento il 02.04.2015 di .

Quali funzioni include ChannelPilot?

ChannelPilot ha numerose funzioni.

Qui trovi le caratteristiche tecniche

Ultimo aggiornamento il 17.07.2017 di Diego Pilutti.

È disponibile una versione demo di ChannelPilot?

Puoi provare la nostra demo gratuita in qualsiasi momento.

Vai alla demo

Ultimo aggiornamento il 17.07.2017 di Diego Pilutti.

Cosa devo fare, se dimentico il mio username o la password?

Clicca sulla pagina del login su “Hai dimenticato la password?”: https://go.channelpilot.com/login

Ti invieremo un link per e-mail, tramite il quale potrai scegliere una nuova password. Nel caso in cui non dovessi avere a disposizione il tuo indirizzo e-mail, contatta il nostro centro assistenza: supporto@channelpilot.it

Ultimo aggiornamento il 02.04.2015 di .

Per cosa vengono utilizzati i miei dati personali?

Channel Pilot Solutions GmbH utilizzerà i tuoi dati personali esclusivamente al fine di gestire il tuo account cliente e le fatture, a meno che non hai acconsentito a usi che prescindono da quelli menzionati.

Qui puoi trovare la nostra informativa sulla privacy attuale: Privacy Policy

Ultimo aggiornamento il 17.07.2017 di Diego Pilutti.

Come faccio a mettermi in contatto con il centro assistenza?

È possibile contattare il nostro centro assistenza telefonicamente, per e-mail, posta e fax durante i normali orari di lavoro.

Qui puoi trovare i nostri dati di contatto attuali:

www.channelpilot.it/contatti

Ultimo aggiornamento il 07.04.2015 di .

Riceverò una conferma della disdetta?

Sì, confermiamo elettronicamente la tua disdetta.

 

Ultimo aggiornamento il 01.04.2015 di .

Come faccio a disdire ChannelPilot?

Per disdire il contratto di servizio con Channel Pilot, inviaci una mail a :info@channelpilot.it

Ultimo aggiornamento il 02.04.2015 di .

Qual’è il termine di preavviso per la disdetta?

Puoi disdire il tuo account senza specificarne i motivi entro l'ultimo giorno del mese, a meno che non siano state concordate altre condizioni alla stipula del contratto. Non è prevista una durata minima del contratto, a meno che non siano state concordate altre condizioni alla stipula del contratto.

 

Ultimo aggiornamento il 02.04.2015 di .

Come posso ricevere una copia della fattura?

La fattura viene spedita solitamente in formato elettronico per e-mail. È possibile richiedere una copia della fattura al nostro centro assistenza. Puoi contattare il nostro centro assistenza al seguente indirizzo e-mail: supporto@channelpilot.it

 

Ultimo aggiornamento il 02.04.2015 di .

Quando avviene il prelievo per il pagamento di ChannelPilot?

La fattura viene predisposta all’inizio del mese nei primi giorni feriali. L’importo viene addebitato durante la prima settimana del mese.

 

Ultimo aggiornamento il 02.04.2015 di .

Posso scegliere un metodo di pagamento alternativo al RID bancario?

Puoi effettuare pagamento con RID bancario o carta di credito. Se non dovessi essere in possesso di un conto corrente, contatta il nostro centro assistenza: supporto@channelpilot.it

 

Ultimo aggiornamento il 21.04.2015 di .

Come posso pagare ChannelPilot?

L’importo dovuto viene prelevato tramite RID bancario comodamente dal tuo conto corrente. Nella fase dell’ordine, dovrai comunicarci le tue coordinate bancarie; è possibile modificarle in qualsiasi momento, nella sezione account utente.

In alternativa: carta di credito.

 

Ultimo aggiornamento il 21.04.2015 di .

Cos’è il Cloud Computing?

Cloud Computing — Relazione di mercato e informazioni

Nel cloud computing si rendono disponibili, attraverso un network, diverse infrastrutture IT, come ad esempio le memorie dati e la capacità di rete. Il nome ‘Cloud Computing’ ossia ‘Nuvola Informatica’ deriva dal fatto che l’infrastruttura IT a disposizione è astratta e coperta all’utente come una “nuvola”.

Coloro che vogliono utilizzare determinati servizi, possono farlo solamente mediante determinate interfacce e protocolli tecnici. Alcuni servizi, in passato realizzati ancora all’interno di una singola azienda (come ad esempio per quanto riguarda i centri di calcolo o la memorizzazione dei dati), vengono suddivisi e affidati a operatori responsabili per la gestione di tale servizio.

 

Volume di mercato in sintesi

Il volume di mercato in Germania nel settore dei servizi di cloud (tra cui SaaS, PaaS e IaaS) ammontava nel 2012 a 1.401,5 miliardi di euro.

I servizi di consulenza per l’integrazione del cloud hanno raggiunto in totale una cifra di 507,4 milioni di euro, e la tecnologia cloud un totale di 1.111,5 milioni di euro. Allo stesso tempo, il fatturato derivante dai servizi cloud infrastrutturali (IaaS) nel settore del cloud pubblico ammontava a circa 6,12 miliardi di dollari statunitensi.

Negli altri settori la situazione era la seguente: i servizi di gestione e sicurezza del cloud hanno raggiunto un fatturato di 3,04 miliardi di dollari statunitensi, i servizi di applicazione delle infrastrutture cloud (PaaS) 1,21 miliardi di dollari statunitensi, i servizi cloud applicativi (SaaS) 16,22 miliardi di dollari statunitensi, i servizi cloud per i processi aziendali (BPaaS) 30,93 miliardi di dollari statunitensi e il Cloud Advertising (cloud per la pubblicità) 52,775 miliardi di dollari statunitensi.

 

 

 

Vantaggi del Cloud Computing

I maggiori vantaggi del Cloud Computing sono, senza dubbio, i risparmi ottenuti dall’azienda, come quelli derivanti dal pagamento in base alla durata di utilizzo del servizio, utile in quei casi in cui il servizio viene usato solamente in determinate occasioni. In tal modo, software e hardware rappresentano risorse locali che possono essere risparmiate completamente. Nel complesso, si tratta di un modello che potrebbe essere impiegato in futuro nella maggior parte delle aziende.  

Fonte: Statista (Dicembre 2013)

 

 

Cos’è il “Product Data Marketing”?

Con il concetto “Product Data Marketing” si indica una strategia nel settore del marketing, con la quale i dati dei prodotti in Internet vengono distribuiti automaticamente a siti con un alto indice di visite. Nella maggior parte dei casi, si tratta di siti utilizzati dagli utenti per la ricerca dei prodotti, come ad esempio, portali di comparazione prezzi e motori di ricerca, dove, di solito, il tasso di visite è maggiore rispetto ad altri.

Attraverso il Product Data Marketing (abbreviato PDM) si ha un miglioramento dell’analisi del volume di vendita e si può arrivare a calcolare con esattezza il ROI (Return of Investment) di ogni prodotto. Su una piattaforma unica è possibile sia analizzare che gestire praticamente tutti i canali di distribuzione.

 

 

Tuttavia, il Product Data Marketing, oggi, non può riguardare solamente i motori di ricerca o siti simili, poiché è altrettanto importante il posizionamento di dati sui social network.  

È qui, che si trovano sempre più clienti inclini a utilizzare nuovi prodotti. Se si utilizzano correttamente, i dati di prodotto portano all’azienda numerosi nuovi clienti.

È interessante notare, che la ricerca di prodotti in Internet si sta professionalizzando sempre di più, e che la qualità dei dati costituisce, dunque, un aspetto decisivo. Per questo motivo, chi gestisce un negozio online senza le giuste competenze di marketing, potrebbe rimanere indietro nel settore dell’e-commerce.

 

 

Chi, ad esempio, si limita solo al Product Data Marketing su Google, ne avvertirà presto le conseguenze. Vale, dunque, assolutamente la pena distribuire il più possibile i dati di prodotto e, di conseguenza, essere presenti su numerosi canali. Ciò dipende anche dal budget, poiché proprio i canali di minori dimensioni non hanno infinite fonti a disposizione per il marketing.

Ma, fortunatamente, per il posizionamento dei dati di prodotto ci sono anche canali gratuiti che le aziende, in una certa misura, possono utilizzare contemporaneamente ai canali a pagamento.