Condizioni generali di vendita dell’azienda Channel Pilot Solutions

Ultimo aggiornamento: giugno 2016

PDF Download

L’azienda Channel Pilot Solutions GmbH, con sede all’indirizzo Überseeallee 1, 20457 Amburgo
(“fornitore”) offre attraverso il sito web www.channelpilot.com e tutti gli altri siti in lingua ad esso collegati
(ad es. www.channelpilot.it per l’Italia) un servizio web per il posizionamento multicanale online (“servizio”). Il fornitore eroga il servizio e lo mette a disposizione dei suoi clienti (“utente”) sotto forma di soluzione cloud (Software as a Service, SaaS).

Il fornitore e l‘utente sono di seguito definiti singolarmente come “parte” o insieme come “parti”.

 

§ 1 Ambito di applicazione

1.    Laddove non altrimenti stabilito tra le parti per iscritto, si applicano esclusivamente le presenti condizioni generali di vendita nella loro ultima versione vigente per l’uso del servizio nonché per la conclusione del contratto relativo all’impiego del servizio, incluso l’apposito strumento elettronico per gli ordini sul sito web del fornitore, così come per qualsiasi altra spedizione, servizio e offerta del fornitore. In mancanza di consenso di scritto da parte del fornitore, le condizioni generali di vendita dell’utente non sono applicabili. L’erogazione di un servizio o l’esecuzione di una spedizione o di un’attività non costituiscono un consenso.

2.    Le offerte del fornitore e le presenti condizioni generali di vendita sono valide esclusivamente per gli imprenditori ai sensi dell’art. 14 del codice civile tedesco, per le persone giuridiche di diritto pubblico, per i patrimoni pubblici separati e per qualsiasi altro cliente istituzionale che, nell’assegnare l’incarico, non agisca per scopi privati (e, di conseguenza, non agisca come consumatore conformemente alla definizione stabilita dall’art. 13 del codice civile tedesco). Esse si applicano, inoltre, per tutte le collaborazioni future con l’utente regolate dal presente rapporto commerciale.

3.    Il fornitore ha il diritto di modificare le presenti condizioni generali di vendita in qualsiasi momento. La modifica della presente scrittura è considerata oggetto del contratto stipulato con l‘utente solamente se il fornitore si impegna ad informare l‘utente delle modifiche apportate in forma scritta evidenziando le parti interessate. L’eventuale modifica si intende accettata dall’utente se quest’ultimo non si oppone per iscritto entro sei settimane dalla ricezione della comunicazione attestante la modifica, e se il fornitore informa l’utente al riguardo nel messaggio di modifica.

4.    Per l’utilizzo della pagina web www.channelpilot.com e dei relativi domini nazionali si applicano, inoltre, le condizioni generali d’uso della pagina web del fornitore.

 

§ 2 Attività del fornitore

1.    Il fornitore eroga il servizio web e lo mette a disposizione dell’utente sotto forma di soluzione cloud (Software as a Service, SaaS). I dettagli sulle funzionalità incluse nel servizio si possono evincere dall’offerta redatta appositamente per l’utente oppure dalla pubblicazione delle caratteristiche tecniche inserite dal fornitore sul suo sito web.

2.    Il fornitore mette a disposizione dell’utente il servizio sotto forma di piattaforma tecnica per il posizionamento delle offerte dei suoi negozi online sui canali online. Al cliente viene fornita l’opportunità tecnica e il diritto di accedere per mezzo di un hardware proprio e di una rete di telecomunicazioni alla piattaforma e di utilizzarne le funzionalità.

3.    Il fornitore non è in grado di garantire sempre un funzionamento perfetto de servizio per ragioni tecniche. A causa di diversi motivi é possibile che si verifichino problemi o limitazioni delle complete opzioni di utilizzo del servizio („Disturbi e interruzioni nel funzionamento“), in particolar modo nei seguenti casi: (a) pianificazione di attività di manutenzione, (b) sospensioni non pianificate dell’erogazione del servizio, necessarie urgentemente per la risoluzione di eventuali problemi o per la prevenzione di guasti, (c) problemi o ritardi dovuti alla sospensione o al sovraccarico della connessione Internet o della rete delle telecomunicazioni, così come (d) a causa di avvenimenti di forza maggiore o altri avvenimenti imprevisti che non rientrano tra le responsabilità del fornitore (si veda § 8.2). Il fornitore si impegna a ridurre tali disturbi e interruzioni fin dove possibile.
I disturbi e le interruzioni nel funzionamento citati nel paragrafo 2.3 della presente scrittura non rappresentano in alcun modo un inadempimento delle prestazioni né alcuna violazione del contratto, laddove si tratti di disturbi e interruzioni minori o temporanee.

4.    In merito alla funzioni di tracking e di analisi dei dati di tracking incluse nel servizio, il cliente accetta che, in base alla versione attuale della tecnologia utilizzata, possono emergere imprecisioni e divergenze causate da questioni tecniche (ad esempio dovute all’uso di diversi metodi di conteggio dei clic, che rappresentano il modo con cui l’utente finale entra nel negozio online dell’utente). I dati di tracking rilevati dal fornitore sono determinanti qualora i dati di tracking siano determinanti per l’esecuzione del contratto stesso tra le due parti (ad es. in caso di fatturazione “pay per use”).

5.    Il fornitore si può avvalere di servizi da parte di terzi (subfornitore) al fine di adempiere agli scopi contrattuali.

6.    Il fornitore non è tenuto ad ampliare il servizio aggiungendo nuove funzionalità che esulino dalle prestazioni stabilite alla conclusione del contratto. Nonostante quanto precede, il fornitore si riserva il diritto di apportare modifiche in qualsiasi momento per ampliare o aggiornare le funzionalità senza che sia fatta richiesta esplicita o implicita. Il fornitore informa l’utente riguardo a tali modifiche con un preavviso adeguato prima dell’adozione delle stesse. Inoltre, il fornitore informa l’utente riguardo la possibilità di usufruire, su pagamento extra, di eventuali nuovi moduli supplementari opzionali.

7.    L’utente si assume la piena responsabilità per il contenuto delle offerte trasmesse dal servizio e inserite e messe a disposizione per essere richiamate tramite i canali online, così come per i dati forniti. Allo stesso modo, il fornitore non si assume la responsabilità per i contenuti degli ordini di clienti finali che sono effettuati tramite un canale online e respinti dal servizio del negozio online dell’utente. Il fornitore mette a disposizione unicamente i requisiti tecnici per la trasmissione/il richiamo di dati di tale natura e non è tenuto a verificarne il contenuto dal punto di vista materiale, legale o altro; allo stesso modo, non è tenuto ad esaminare la correttezza, completezza, integrità o autenticità dei dati trasmessi o messi a disposizione. Al di là delle funzionalità del servizio (i requisiti tecnici per la trasmissione/il richiamo dei dati), il fornitore non può garantire il successo del posizionamento delle offerte dell’utente su un canale online.

8.    La selezione dei canali online accessibili tramite il servizio è totalmente a discrezione del fornitore, il quale, tuttavia, considera adeguatamente gli interessi mostrati dalla community del suo utente. Tuttavia, non è possibile considerare richieste speciali avanzate da singoli utenti. È possibile aggiungere o eliminare canali online in qualsiasi momento. Il fornitore informa l’utente riguardo a modifiche sostanziali dei canali online accessibili tramite il servizio o della loro quantità.

9.    Salvo non altrimenti stabilito in casi particolari, il fornitore mette a disposizione dell’utente, oltre al servizio, tool specifici per l’integrazione tecnica con il servizio (ad esempio plug-in per il negozio online dell’utente, app, ecc.), eventualmente anche a titolo gratuito.
 

§ 3 Conclusione del contratto e registrazione dell’utente

1.    Il fornitore conclude contratti esclusivamente con persone giuridiche che hanno raggiunto la
maggiore età.

2.    Un contratto sull’uso del servizio è valido in seguito alla presentazione di un’offerta individuale da parte del fornitore e alla corrispondente accettazione dell’offerta da parte dell’utente. In alternativa, l’utente può utilizzare lo strumento per gli ordini online sulla pagina web del fornitore.
Utilizzando lo strumento online per gli ordini, l’utente trasmette un’offerta vincolante per la conclusione del contratto inviando il modulo d’ordine compilato in tutte le sue parti e riportante la tariffa desiderata per l’utilizzo del servizio; il fornitore può accettare tale offerta nell‘arco di due settimane. Tuttavia, un contratto è considerato valido solamente quando il fornitore conferma la registrazione per iscritto (lettera, fax, e-mail) o attiva il servizio per l’utente. Non sussiste un diritto d’uso generale del servizio; il fornitore si riserva il diritto espresso di rifiutare gli ordini.

3.    Per l’uso dello strumento per la finalizzazione degli ordini online sono valide le seguenti condizioni:
a.    prima di inoltrare il modulo elettronico dell’ordine, l’utente visualizza un riassunto dell’ordine relativo al servizio e ha la possibilità di verificare, aggiornare o correggere i prodotti selezionati e i dati di registrazione.
b.    Il contenuto dell’ordine, le presenti condizioni generali di vendita e l’informativa sulla privacy del fornitore possono essere consultati e salvati o stampati in seguito all’invio dell’ordine. Inviando l’ordine, il contenuto dell’ordine stesso non è più disponibile online. Le condizioni generali di vendita e l’informativa sulla privacy possono essere consultate, salvate e stampa-te nella loro ultima versione vigente in qualsiasi momento sulla pagina web del fornitore; tuttavia, è possibile che, nel tempo, vengano apportate modifiche alle stesse.
c.    Dopo aver ricevuto l’ordine, il fornitore invia all’utente una conferma automatizzata dell’ordine. Tuttavia, essa non rappresenta una conferma dell’ordine intesa come accettazione dell’offerta volta alla conclusione del contratto, ma esclusivamente una conferma della ricezione dell’ordine.
d.    Ai fini della conclusione del contratto sono disponibili le seguenti lingue: tedesco, inglese, francese e spagnolo, così come le altre lingue con cui è redatta la pagina web del fornitore come indicato nelle voci del menu o nelle icone corrispondenti.

4.    Indipendentemente dalla modalità di ordine selezionata (offline o online), è una condizione imprescindibile per utilizzare il servizio che l’utente sia registrato per poter accedere online al servizio offerto sotto forma di soluzione cloud. L’utente ha l’obbligo di compilare fedelmente in tutte le sue parti il modulo apposito recapitato dal fornitore.
Inoltrando la dichiarazione attestante la conclusione del contratto, l’utente accetta le presenti condizioni generali di vendita e l’informativa sulla privacy del fornitore e garantisce che i dati che ha trasmesso siano corretti e completi. L’utente deve comunicare immediatamente al fornitore eventuali successive modifiche alle informazioni fornite.

5.    L’utente ha l’obbligo di mantenere segreta la password scelta per accedere al servizio (password e indirizzo e-mail, denominate di seguito “dati d’identificazione utente”), di conservarla separatamente e non cederla a terzi. L’utente deve informare immediatamente il fornitore in forma scritta qualora dovesse venire a conoscenza che la password e i dati d’identificazione utente sono entrati in possesso di terzi o sono stati utilizzati da questi ultimi. L’utente deve rispondere di tutte le operazioni di terzi, in particolare degli ordini di terzi, effettuati con i suoi dati d’identificazione, laddove tali operazioni siano attribuibili alle regole di rappresentanza e ai principi di del diritto di licenza.

 

§ 4 Diritti d’uso

1.    Il fornitore concede all’utente registrato un diritto non esclusivo, non trasferibile e non cedibile in sublicenza limitato alla durata del contratto per l’utilizzo del servizio per scopi lavorativi nell’ambito del posizionamento delle offerte nel negozio online. L’utente non gode di ulteriori diritti, in particolar modo legati alle applicazioni del software alla base del servizio o di un software operativo appartenente al fornitore.

2.    È vietato un uso del servizio che esuli da quello descritto nel paragrafo § 4.1. È vietato all’utente riprodurre o modificare il servizio o parte del servizio o del software, decodificare il codice sorgente o renderlo leggibile o utilizzabile, rendere accessibile al pubblico il software, concederlo a noleggio, cederlo o farlo riadoperare in qualsiasi modo a terzi o di utlizzarlo o farlo utilizzare per scopi perseguiti da terzi. Rimangono salvi i diritti minimi di legge ai sensi degli artt. 69d e 69e della legge sul diritto del copyright (§§ 69d e 69e UrhG).

3.    Qualora l’utente dovesse essere colpevole di aver permesso l’utilizzo da parte di terzi non autorizzati del servizio o di un software appartenente al fornitore, il fornitore si riserva il diritto di richiedere il risarcimento dei danni. Nel caso in cui si verifichi una cessione d’uso non autorizzata, l’utente comunica immediatamente al fornitore dietro sua richiesta tutti i dati necessari ai fini di esercitare i propri diritti nei confronti del terzo.


§ 5 Obblighi dell’utente

1.    L’utente è responsabile per la sua integrazione con le infrastrutture di telecomunicazione e, tramite questi ultimi, con il servizio stesso, così come per l’assetto delle interfacce necessarie alle proprie applicazioni.

2.    Rientra tra le responsabilità dell’utente selezionare le impostazioni utente del servizio in modo che sia possibile utilizzare il servizio senza problemi. L‘utente è tenuto ad informare immediatamente il fornitore su eventuali modifiche effettuate nel suo settore, qualora queste fossero in grado di compromettere la prestazione o la sicurezza del servizio.

3.    L‘utente è tenuto ad accettare la dichiarazione sulla privacy per poter stipulare un contratto.
Il fornitore è tenuto ad adottare provvedimenti esaurienti e aggiornati in base alle tecnologie nell’ambito di sua competenza e a livello organizzativo nell’interesse della sicurezza delle informazioni e dei dati, soprattutto per quanto riguardo la sicurezza costante dei dati così come in relazione alla sua integrazione con il servizio; egli assicura, inoltre, l’implementazione delle precauzioni necessarie in materia di sicurezza (ad es. firewall, uso di un software con accesso ad Internet volto a garantire una trasmissione sicura dei dati). Il fornitore è tenuto a mantenere tali provvedimenti per tutta la durata del contratto stipulato con l‘utente.

4.    L’utente è tenuto a tutelare i dati d’identificazione utente assegnati a lui e ai suoi collaboratori dall’accesso non autorizzato di terzi e assicura di non cederli a terzi non autorizzati. In caso di smarrimento dei dati d’identificazione utente ovvero nel caso in cui l’utente (ad esempio a causa di un cambio a livello organizzativo o del personale) corra il pericolo che i dati di accesso vengano utilizzati in maniera impropria o non autorizzata, l’utente è tenuto ad informare immediatamente il fornitore per iscritto in modo che si possa procedere eventualmente al blocco dell’accesso (si veda § 6). L‘utente è quindi tenuto a collaborare nella cessione di informazioni su accesso di terzi non autorizzati, laddove tale collaborazione fosse necessaria.

5.    L‘utente è tenuto ad astenersi da qualsiasi azione che possa compromettere o disturbare la funzionalità del servizio. L‘utente è inoltre tenuto a garantire che il servizio non venga utilizzato o fatto utilizzare in modo improprio o illegale, in particolare per lo sviluppo di accordi su tali oggetti che coinvolgono oggetti che violano le disposizioni di legge. Sono esclusi dall’uso del servizio soprattutto quei fornitori di offerte Internet (ad es. offerte di merci o da scaricare, link di accesso a tali offerte) che presentano contenuti vietati per legge, come ad esempio contenuti estremisti, razzisti, pornografici, violenti, offensivi o non consentiti in genere. Allo stesso modo, sono esclusi dall’uso del servizio quegli utenti di cui si possano attestare comportamenti commerciali disonesti.

6.    Inoltre, l’utente si impegna affinché, diffondendo le offerte tramite il servizio, vengano rispettate tutte le disposizioni di legge applicabili (in particolare il diritto per la tutela dei dati e dei consumatori) e affinché vengano osservati il diritto per la protezione della proprietà industriale e del diritto d’autore nonché altri diritti di cui godono i terzi. Qualora l’offerta dell’utente fosse rivolta a clienti al di fuori della Germania, sono applicabili le disposizioni di legge e i diritti dei terzi dei rispettivi Paesi di destinazione.

È necessario poter riconoscere l’utente come la persona responsabile del posizionamento della propria offerta, ossia come “fornitore”. Egli ha l’obbligo di adempiere (sia sulla sua pagina web personale, sia sul negozio online) a tutte i requisiti giuridici, inclusi quelli legati a una denominazione del fornitore completa e corretta, nonché al rispetto delle disposizioni relative alla tutela dei dati e dei consumatori.

7.    L’utente esonera il fornitore da tutte le rivendicazioni reali e presunte da parte di terzi, inclusi i costi legati ad azioni legali riferite ad atti o omissioni da parte dell’utente, in particolare dalle rivendicazioni che derivano da un uso illegale o abusivo del servizio o dalla violazione delle prescrizioni applicabili o dalla violazione dei diritti di terzi da parte dell’utente, o che si verificano a causa di un suo consenso. Qualora l’utente ammetta o debba ammettere che sussiste il rischio di una violazione di tale natura, egli è tenuto ad informare immediatamente il fornitore a riguardo.

8.    L’utente si assume la responsabilità per eventuali costi supplementari derivati dall’inadempienza, dal ritardo, dall’inconformità o dall’incompletezza nell’esecuzione degli obblighi dell’utente stesso, laddove egli ne sia il rappresentato o responsabile per altri ragioni.


§ 6 Violazione degli obblighi dell’utente, sospensione del servizio

1.    Il fornitore può sospendere in qualsiasi momento, completamente o in parte, l’accesso dell’utente al servizio o rimuovere l’account dell’utente se: (a) l’utente viola i suoi obblighi nel garantire la sicurezza dei dati e delle informazioni; (b) sussiste il rischio di danneggiare o compromettere i sistemi, i dati o i servizi del fornitore oppure i sistemi o i dati di un altro cliente del fornitore oppure se sussiste il rischio di un danneggiamento generale; (c) gli affari conclusi tramite il servizio o le offerte e i dati trasmessi dall’utente tramite il servizio violano le prescrizioni di legge vigenti o i diritti di terzi; (d) si verificano condizioni tali da giustificare il recesso senza preavviso da parte del fornitore. Inoltre, la sospensione del servizio è consentita se l’utente (e) è in ritardo in più di due pagamenti, anche se una tale sospensione/rimozione è possibile solo su avvertimento e scadenza del preavviso che deve essere di almeno quattordici giorni.

2.    Qualora la sospensione fosse dovuta ad una violazione dei termini contrattuali da parte dell’utente, l’accesso viene ripristinato se non si incorre su base permanente a tale violazione o se si esclude il rischio che essa si possa verificare di nuovo grazie a una dichiarazione perseguibile penalmente che garantisce l’astensione da tale comportamento.

Il fornitore non ha l’obbligo di ristabilire l’accesso se, a suo giudizio, non vi è una ragione valida, ad esempio se il motivo della sospensione autorizza il fornitore anche al recesso eccezionale senza preavviso, o qualora il fornitore recedesse dal contratto in via eccezionale e senza preavviso.

3.    Una sospensione/rimozione a causa di una violazione dei termini contrattuali da parte dell’utente non lo autorizza a sospendere i pagamenti o ad avanzare una richiesta per il risarcimento danni al fornitore.

4.    Se il fornitore crea eccezionalmente un account gratuito per un utente, il fornitore può sospendere tale account in qualsiasi momento anche senza dover fornire motivazioni e/o può richiedere di essere retribuito per poter continuare ad utilizzare il servizio.

5.    Infine, l’utente accetta che il fornitore possa incorrere nell’obbligo di rimuovere alcuni canali online dal servizio per ragioni giuridiche o contrattuali.

§ 7 Condizioni di pagamento

1.    L’importo che l’utente è tenuto a corrispondere per l’utilizzo del servizio è calcolato in base al listino prezzi del fornitore valido al momento della conclusione del contratto, ove non altrimenti concordato per iscritto.

2.    Tutti i prezzi si intendono al netto dell’IVA corrispondente (attualmente ammonta al 19%) per quanto applicabile. Se l’utente non risiede in Germania e, per l’erogazione dei servizi per un cliente straniero, risultano valide imposte speciali, dazi doganali o tasse di altra natura conformemente al diritto strettamente applicabile al luogo di residenza dell’utente a prescindere dalla clausola di scelta della legge applicabile, tali costi sono a carico dell’utente o l’utente è tenuto a rimborsarli al fornitore nel caso in cui, ai sensi delle disposizioni vigenti, il debitore risulta essere il fornitore.

3.    È possibile corrispondere l’importo delle fatture senza detrazioni entro quattordici giorni dalla data di fatturazione.

4.    Nell’ambito dei contratti vigenti, il fornitore ha il diritto di adeguare una volta l’anno l’importo dei pagamenti alla propria evoluzione dei prezzi, dopo aver effettuato una valutazione equa tenendo in debita considerazione gli interessi dell’utente. Il fornitore informa per iscritto l’utente riguardo a tali revisioni dei prezzi. L’eventuale modifica si intende accettata dall’utente se quest’ultimo non si oppone per iscritto entro sei settimane dalla ricezione della comunicazione attestante la modifica, ovvero se il fornitore informa l’utente al riguardo nel messaggio di modifica. Qualora l‘utente si opponesse alla revisione dei prezzi nell‘arco di tale termine, entrambe le parti hanno il diritto di recedere dal contratto interessato con a partire da un mese o a partire dalla data prevista per l’entrata in vigore dei nuovi prezzi (si veda par. 13.1 della presente scrittura).

5.    Relativamente ai servizi erogati dal fornitore concordati singolarmente e non contenuti nel listino prezzi, è necessario concludere un accordo separato in materia di pagamenti.

6.    L’utente ha il diritto di richiedere una compensazione dei pagamenti da corrispondere al fornitore solo se la sua richiesta di crediti in contropartita risulta essere incontestabile o legalmente valida.
Lo stesso è valido per poter esercitare i diritti di ritenzione; in questo caso, detta rivendicazione è consentita solamente in virtù dello stesso rapporto contrattuale.

 

§ 8 Problemi nell’erogazione del servizio, Cause di forza maggiore

1.    Affinché i diritti o le richieste a causa di un ritardo siano validi, si presuppone che l’utente abbia stabilito per il fornitore una proroga consona del termine senza giungere ad alcun risultato, a meno che tale termine fosse irragionevole per l’utente dovuto alle circostanze del caso specifico considerato.

2.    Il fornitore è esentato dall’obbligo di erogare il servizio se l’inadempimento è da ricondurre a cause di forza maggiore o eventi imprevisti e non dipendenti dal fornitore (ad es. eventi bellici, scioperi, serrate, disordini, espropriazioni, modifiche legislative, ordinanze amministrative, tempeste, alluvioni, calamità naturali, inondazioni, black-out, guasti di sistema alla rete Internet, sospensione o distruzione delle reti di telecomunicazioni o di trasmissione dei dati, attività illegali da parte di terzi in Internet o sabotaggio da parte di malware). L’esenzione dall’obbligo di erogare il servizio si applica anche in presenza di ritardi dovuti a circostanze la cui responsabilità è a carico dell’utente, come ad esempio a causa del rispetto non puntuale degli obblighi dell’utente o della scarsa disponibilità degli impianti informatici da parte dell’utente e delle interfacce corrispondenti.

3.    L’esenzione dall’obbligo di erogare il servizio si applica per la durata dell’impedimento in seguito ad un opportuno periodo iniziale per la comunicazione. Qualora l’impedimento dovesse durare per più di 2 (due) mesi, entrambe le parti hanno il diritto a recedere dal contratto in relazione alla parte del servizio coinvolta, dopo che sia scaduto il termine opportuno di proroga che era stato stabilito. Per casi di tale natura, non è consentito richiedere un risarcimento danni o un risarcimento delle spese al fornitore.

4.    Entrambe le parti si informano a vicenda immediatamente se vengono a conoscenza dell’insorgere di un caso di forza maggiore o di uno degli eventi menzionati nel presente paragrafo § 8.2. Qualora non fosse possibile inviare una notifica scritta per ragioni diverse, la parte interessata è tenuta a consegnare successivamente una copia scritta della notifica.


§ 9 Rivendicazioni per difetti

1.    L’utente comunica immediatamente per iscritto al fornitore i difetti emersi all’indirizzo e-mail di assistenza pubblicato dal fornitore, aiuta adeguatamente il fornitore nell’analisi e nell’eliminazione dei difetti e garantisce prontamente la consultazione dei documenti da cui si evincono dettagli più precisi sulle cause dei difetti. Sono a carico dell’utente eventuali prestazioni supplementari causate da indicazioni scorrette o incomplete negligenti fornite dall’utente o ritardi a lui riconducibili nell’analisi ed eliminazione dei difetti.

2.    L’utente accetta che la portata dell’utilizzo del servizio dipende in gran misura dalle impostazioni utente selezionate dall’utente stesso. Per tale motivo, per avanzare rivendicazioni per la presenza di difetti è possibile considerare tali solamente i difetti riproducibili.

3.    Eventuali misure prese dal fornitore per l‘eliminazione totale o parziale dei difetti non sono riconosciute come difetti. Nella fase di elaborazione del reclamo, il fornitore non esclude di poter obiettare che la notifica sul difetto sia arrivata dopo la scadenza, che sia ingiustificata o in altro modo insufficiente.

4.    Qualora l‘utente esprimesse un reclamo per un difetto ritenuto non applicabile o non sufficientemente motivato dal fornitore, quest‘ultimo può includere il costo (extra) per l‘analisi e la risoluzione del problema nella fatturazione dell‘utente.

5.    I reclami per la presenza di difetti sono esclusi se l’utente, tramite terzi o in prima persona, apporta modifiche alle funzionalità del servizio senza alcuna autorizzazione da parte del fornitore o se utilizza il servizio in modo diverso da quello previsto o in un altro ambiente operativo rispetto a quello contemplato, a cui si includono errori nell’utilizzo riconducibili all’utente, inosservanza delle raccomandazioni relative all’uso, dati di elaborazione sbagliati o mancanti, fatta eccezione per i casi in cui il fornitore è responsabile. Quanto suddetto non si applica se l’utente dimostra che i difetti emersi non sono causati in nessun modo dalle circostanze sopra menzionate. Il cliente si fa carico dei costi supplementari se l’analisi del difetto è influenzata in gran misura dalle circostanze suddette.

6.    Il fornitore elimina i difetti riconducibili al fornitore stesso in un periodo di tempo adeguato da lui definito, apportando miglioramenti o procedendo ad una fornitura supplementare (denominati nel complesso: “adempimento successivo”). L’adempimento successivo può comportare anche la concessione all’utente di un workaround da parte del fornitore per risolvere temporaneamente o, se possibile per l’utente, definitivamente i problemi emersi. Qualora l’adempimento successivo dovesse fallire, l’utente può recedere dal contratto o ridurre l’importo del pagamento previsto nel contratto se sussistono i presupposti giuridici necessari. Per le richieste di risarcimento danni o risarcimento delle spese si applica il paragrafo 10 della presente scrittura.

7.    In presenza di una violazione imputabile al fornitore dei diritti di proprietà di terzi (vizio giuridico), il fornitore può scegliere se acquisire a proprie spese dal terzo un diritto d’uso che sia sufficiente per utilizzare il servizio come previsto, concedendolo all’utente, oppure se modificare il servizio o ricreare la/le funzionalità in questione in modo tale che non vengano più violati i diritti di proprietà di terzi, mantenendo la portata d’uso prevista dai termini contrattuali. Se quanto suddetto risulta impossibile o irragionevole per il fornitore, l’utente può appellarsi ai diritti stabiliti dalla legge. Per le richieste di risarcimento danni o risarcimento delle spese si applica il paragrafo 10 della presente scrittura.


§ 10 Responsabilità per risarcimento danni e risarcimento spese

1.    Il fornitore è responsabile esclusivamente per comportamento doloso, negligenza grave e violazione deliberata di obblighi contrattuali fondamentali o di obblighi dal cui adempimento dipende l’esecuzione stessa del contratto e al cui rispetto il cliente si può affidare regolarmente (i cosiddetti “obblighi cardinali”), indipendentemente dalla ragione che li causa.

2.    In caso di negligenza ordinaria, la responsabilità del fornitore è limitata al risarcimento del danno calcolabile e in base alle disposizioni regolari del contratto.

3.    Per ogni danno, il risarcimento ammonta ad un massimo del 25% dell’importo netto annuale che l’utente deve corrispondere conformemente ai termini contrattuali e, per ogni anno di contratto, si limita ad un massimo dell’importo del pagamento netto annuale corrisposto.

4.    Le limitazioni della responsabilità ai sensi dei paragrafi 10.1 e 10.2 della presente scrittura non si applicano in caso di danni risultanti da lesioni mortali, fisiche o che compromettono la salute, né in caso di reclami avanzati in base alla legge che regola la responsabilità sui prodotti o sulla base di altre disposizioni legali, laddove il fornitore in carico una garanzia di qualità.

5.    La garanzia del fornitore si esclude per un risarcimento danni per quei difetti già presenti al momento della conclusione del contratto (art. 536a, comma 1 del codice civile tedesco).

6.    Lo stato della tecnica attuale non permettere di garantire una comunicazione dati via internet sempre ottimale e/o disponibile. Il fornitore non è responsabili per problemi da lui non causati.

7.    Se e nella misura in cui il fornitore mette a disposizione dell’utente i servizi a titolo gratuito, il fornitore è responsabile esclusivamente in caso di comportamento doloso e negligenza grave.
Quanto suddetto si applica in particolar modo per i tool di accesso al servizio forniti a titolo gratuito (si veda par. 2.9 della presente scrittura) e nel caso in cui il fornitore crei eccezionalmente un account gratuito per l’utilizzo del servizio.

8.    La responsabilità del fornitore non ?e applicabile su violazioni dell‘utilizzo previsto dal contratto per le prestazioni fornite dal fornitore, causate da un uso improprio o scorretto da parte dell‘utente.

9.    Il fornitore non è responsabile per lo smarrimento di dati o programmi qualora fosse stato possibile evitare tale smarrimento tramite misure adatte prese dall‘utente, in particolare se il danno deriva dal fatto che l’utente abbia trascurato di garantire, in maniera regolare e conforme, la sicurezza dei dati di cui è responsabile e di assicurare, quindi, che eventuali dati persi possano essere ripristinati con un dispendio ragionevole.

10.    Le richieste di risarcimento danni cadono in prescrizione decorso un anno dalla conoscenza o dall’ignoranza gravemente negligente da parte del fornitore delle circostanze che giustificano tali richieste e, al più tardi, entro un anno da quando è decorso il termine dell’anno in cui è stata avanzata la richiesta. Quanto suddetto non si applica in caso di comportamento doloso, negligenza grave, danni risultanti da lesioni mortali, fisiche o pregiudizievoli della salute così come in caso di rivendicazioni avanzate in base alla legge che regola la responsabilità sui prodotti, o sulla base di altre disposizioni legali. A tal senso si applicano i termini di prescrizione.

11.    Nei termini in cui la responsabilità del fornitore è limitata o esclusa conformemente ai termini contrattuali e/o alle presenti condizioni generali di vendita, essa si applica anche alla responsabilità personale dei suoi rappresentanti giuridici, collaboratori e agenti.

§ 11 Privacy, sicurezza delle informazioni  

1.    Entrambe le parti si impegnano a rispettare tutte le disposizioni giuridiche applicabili in materia di privacy. Tramite il servizio, il fornitore mette a disposizione dell’utente i requisiti tecnici fondamentali per il trattamento dei dati.

2.    Il fornitore stabilisce provvedimenti tecnici e organizzativi (PTO) aggiornati in base allo stato delle tecnologie nell’interesse della privacy e della sicurezza dei dati, nonché fa in modo che il subfornitore assunto (per esempio il gestore del centro di calcolo) attui tali PTO aggiornati.

3.    Ulteriori indicazioni riguardanti la privacy sono contenute nell’informativa sulla privacy del fornitore consultabile sulla pagina web del fornitore sotto la sezione Privacy; l’utente è tenuto ad approvare e accettare i termini ivi contenuti nel momento in cui viene consegnata la dichiarazione attestante la conclusione del contratto.

4.    La rete Internet è il mezzo utilizzato per erogare i servizi. Quanto suddetto non è esente da rischi legati all’accesso pubblico e alla possibile compromissione dei contenuti da parte di terzi non autorizzati, ad esempio tramite la conoscenza non autorizzata di dati evincibili dalla trasmissione. Inoltre, anche ulteriori dispositivi di sicurezza come ad es. i firewall non possono assicurare una protezione assoluta contro abuso, perdita, furto o modifiche illegali di dati così come contro attacchi che bloccano l’accesso ai servizi.
L’utente è al corrente di tali rischi; qualora uno di tali rischi si dovesse concretizzare, non è possibile avanzare rivendicazioni nei confronti del fornitore, salvo laddove il fornitore fosse responsabile delle circostanze considerate.

5.    L‘utente è autorizzato ad utilizzare e modificare e aggiungere a scopi personali i dati generati nell‘arco dell‘erogazione del servizio, inclusi i dati degli utenti del negozio online.

§ 12 Riservatezza, divulgazione  

1.    Entrambe le parti si impegnano a trattare in maniera strettamente confidenziale, anche in seguito al termine del contratto, tutte le informazioni di cui vengono a conoscenza durante l’esecuzione del contratto a causa del rapporto commerciale con l’altra parte coinvolta, in particolare i segreti aziendali e commerciali („Informazioni riservate“). Le parti si impegnano inoltre a non utilizzar e le informazioni per scopi diversi da quelli specificati dal contratto, e a non consentirne l’accesso a terzi, ad eccezione di terzi eventualmente autorizzati dal contratto e a cui le parti impongono gli obblighi di riservatezza necessari. Ciò è valido indipendentemente dalla natura “confidenziale” o “segreta” delle informazioni riservate, o di informazioni definite in altro modo come riservate. L’obbligo di riservatezza non si applica a quelle informazioni che (a) la parte divulgatrice aveva già reso note o accessibili in generale alla parte ricevente prima della diffusione, oppure che (b) diventano note o accessibili in generale in seguito, senza che si incorra in una violazione dell’obbligo di riservatezza della parte ricevente, oppure che (c) è possibile dimostrare che sono state elaborate dalla parte ricevente indipendentemente dalla conoscenza delle informazioni divulgate in base ai termini contrattuali o di cui si è venuti a conoscenza, oppure che (d) devono rispondere a un obbligo di divulgazione a causa di disposizioni giuridiche o amministrative.

2.    Il fornitore ha il diritto di menzionare l’utente come cliente di riferimento sulla sua pagina web e su altri media o documenti di marketing, nonché di pubblicare un link di collegamento sulla sua pagina web e, per questi scopi, di utilizzare il logo dell’azienda oppure il marchio dell’impresa dell’utente in riferimento ad un diritto d’uso semplice e irrevocabile.


§ 13 Durata del contratto, recesso

1.    In mancanza di accordi diversi, il contratto è a tempo indeterminato ed entrambe le parti vi possono recedere in qualsiasi momento con un preavviso di 1 (un) mese entro la fine del mese.

2.    Entrambe le parti si riservano il diritto di recedere dal contratto senza preavviso in presenza di un motivo importante, in particolar modo se l’altra parte coinvolta viola persistentemente obblighi contrattuali fondamentali (dal punto di vista dell’utente soprattutto quelli definiti dal paragrafo 5 della presente scrittura) e, nonostante la ricezione di un richiamo contenente un termine adeguato, non si astiene da tale comportamento nel termine stabilito oppure se si verifica un peggioramento o una minaccia del patrimonio dell’altra parte coinvolta. Inoltre, il fornitore ha il diritto di recedere senza preavviso se l’utente è in ritardo nel pagamento di due o più fatture a breve distanza l’una dall’altra.

3.    È necessario presentare i recessi per iscritto firmata a mano. Una presentazione per e-mail non è sufficiente.

4.    Il fornitore può sospendere in qualsiasi momento eventuali account gratuiti e/o permettere l’uso del servizio esclusivamente dietro pagamento dell’importo dovuto.

5.    Con il recesso dal contratto, indipendentemente dal motivo che l’ha causato, l’utente è tenuto ad interrompere immediatamente l’uso del servizio, a restituire tutti i materiali forniti o affidati dal fornitore con il servizio e ad eliminare tutti i dati salvati dall’utente, salvo questi ultimi non siano soggetti ad obblighi giuridici di conservazione o archiviazione.

§ 14 Disposizioni finali

1.    La cessione del contratto concluso tra le parti o di singoli diritti o obblighi a terzi da parte dell’utente necessita l‘approvazione scritta del fornitore per la sua validità. Non si pregiudica l’art. 354a del codice commerciale tedesco.

2.    I rapporti giuridici e commerciali tra le parti sono regolati esclusivamente dal diritto tedesco, con esclusione della Convenzione ONU sulla vendita internazionale dei beni.

3.    Luogo d‘esecuzione e unico foro competente per controversie derivanti e/o dipendenti dal rapporto commerciale e legale tra le parti è Amburgo. L‘utente è autorizzato a intraprendere procedure legali nei confronti del fornitore anche presso un‘altra corte competente.

4.    Modifiche o integrazioni del contratto in atto tra le parti e/o delle presenti condizioni di vendita, nonché di accordi accessori, necessitano la forma scritta e la firma a mano di entrambe le parti affinché siano considerate valide. Ciò è valido anche per la modifica della presente disposizione.

5.    Qualora singole disposizioni del contratto o delle presenti condizioni generali di vendita diventino inefficaci in toto o in parte, ciò non pregiudica l’efficacia delle rimanenti disposizioni. La disposizione inefficace sarà sostituita da una disposizione efficace che si avvicini il più possibile, in termini economici, allo scopo previsto dalla disposizione giudicata inefficace. Lo stesso vale in caso di lacune contrattuali.